Formae Lucis

Didascalie parlanti

La lunetta del Battistero di Albenga

Ecco un altro splendido acquarello di Jorghia che raffigura un’altra parte del mosaico del Battistero Paleocristiano di Albenga. Scopriamo insieme i simboli.

Quest’opera si trova nella lunetta della nicchia centrale del Battistero di Albenga, come il resto del mosaico è databile alla prima metà del VI secolo ed è un mosaico bizantino.

La lunetta in architettura è la porzione di parete verticale a chiusura di una volta, compresa tra essa e il piano di fondo. Può essere semicircolare come questa, a ellisse o arcuata a seconda della forma della volta. Molto spesso le lunette sono decorate ad affresco o a mosaico come in questo caso.

Il mosaico è una tecnica decorativa per la quale attraverso frammenti (tessere, cubetti, sassi…), di varia natura (terracotta, pietra, vetro), applicati a una superfice solida viene riprodotto un disegno.

 “Le immagini benché mute sanno parlare”

Le immagini negli edifici religiosi antichi servivano anche per istruire i fedeli e fargli meglio comprendere il messaggio di Dio.

Il compito dei pittori e dei mosaicisti era quello di dare forma visibile a concetti a volte difficili e astratti.

In questa lunetta sono protagonisti due agnelli che si trovano in un prato fiorito con al centro una preziosa croce gemmata. Gli agnelli rappresentano i fedeli. Il prato è simbolo del Paradiso. La croce decorata con preziose gemme allude invece a Cristo e alla sua Resurrezione.

TITOLO: LUNETTA CON AGNELLI E CROCE GEMMATA
DATAZIONE: VI secolo
TECNICA: mosaico
COLLOCAZIONE: Battistero Paleocristiano di Albenga – volta della nicchia centrale
BREVE DESCRIZIONE:
Al centro della lunetta su un prato fiorito raffigurante il Paradiso, troviamo due agnelli bianchi ai lati di una croce gemmata, simbolo di Cristo.

Al prossimo simbolo, al prossimo disegno! A presto

[a cura del Museo Diocesano di Albenga]