Formae Lucis

Eventi

Tremo la terra e ‘l ciel s’aperse: Formae Lucis a Laigueglia

Parte una nuova stagione della rassegna culturale estiva organizzata dalla parrocchia di San Matteo di Laigueglia: Di Voci e D’accordo – musica e cultura all’ombra dei campanili festeggia il decennale con un calendario variegato di appuntamenti tra arte, musica, letteratura e teatro che vedrà anche la collaborazione con Formae Lucis nell’ambito di Tremò la terra e’l ciel s’aperse. Si tratta di una serie di incontri che comprendono riflessioni su Dante e la Commedia, nella ricorrenza dei 700 anni dalla morte del poeta, ma anche eventi legati alla mostra Pitture da illuminarsi alla notte e la sacra rappresentazione in forma teatrale realizzata nel cartelame della chiesa di San matteo.

Si parte lunedì 5 luglio con il primo di una serie di appuntamenti dedicati ai settecento anni dalla morte di Dante dal titolo “Il sommo poeta 1321-2021”. Protagonisti della prima serata, alle 21.15 all’Auditorium delle Opere Parrocchiali, Orazio Antonio Bologna, filologo e ricercatore e Francesco Mario Bussetti, teologo, che racconteranno il viaggio di Dante tra fonti cristiane e non solo.

Le collaborazioni con Formae Lucis proseguiranno martedì 20 luglio alle 21.15 all’Auditorium delle Opere Parrocchiali con la presentazione del catalogo della mostra Pitture da illuminarsi alla notte. Saranno presentiAlfonso Sista, Carlo Emanuele Caccia, storici dell’arte e Francesca Bogliolo, critico d’arte.

Per venerdì 23 luglio è invece in programma alle 21.15 nel Gran Teatro dei cartelami della chiesa di San Matteo la sacra rappresentazione in forma d’arte Il figlio dell’uomo, da un testo diGiobatta Martini, con adattamento e regia di Giorgia Brusco e con la compagnia “I Cattivi di Cuore”.

Dante e il mito classico saranno infine oggetto dell’incontro di giovedì 29 luglio alle 21.15 all’Auditorium delle Opere Parrocchiali con Francesco Ramella, umanista, nell’ambito del ciclo dantesco.